Fiore d’Inverno

Rumore di clacson / mi sveglia / mi affaccio al balcone.

Macchina / doppia fila / blocca il passaggio.

Uomo in doppio petto / ha fretta / suona.

Donna sulla quarantina / esce dalle Poste / trafelata.

Una mano tiene la borsa / una mano stringe bollettini da pagare / fruga.

Cerca le chiavi / auto in doppia fila.

Continua a suonare / doppio petto.

 

La donna sposta l’auto / io dico: “roba da non credere!”

Commento da vecchio/ mi preoccupo / mi guardo intorno:

palazzo di fronte / mio stesso piano / una donna in balcone.

Scuote la testa / bianca / dissenso.

Anche lei sta guardando / anche lei disapprova.

Comincio a preoccuparmi / davvero.

Provo a non pensarci.

 

Guardo altrove / è Febbraio / ma le mie piante stanno fiorendo.

Conto le gemme / una, due, tre…

Un fiore è sbocciato!

È bianco / candido / neve.

Mi avvicino / lo odoro: / è merda d’uccello.

 

Stronzo d’uccello / ha cagato sulle mie piante.

M’indigno / rifletto / mi dico:

“è solo merda d’uccello

ma finché ho creduto che fosse un fiore d’inverno,

è stata la cosa più bella del mondo”.

 


Poem by Stefano Carderi

Read in English:

Winter Flower

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *